Harry Potter e i doni della morte – Parte 1

(Harry Potter and the Deathly Hallows: Part I)

Regia di David Yates

con Daniel Radcliffe (Harry Potter), Rupert Grint (Ron Weasley), Emma Watson (Hermione Granger), Ralph Fiennes (Lord Voldemort), Helena Bonham Carter (Bellatrix Lestrange), Tom Felton (Draco Malfoy), Jason Isaacs (Lucius Malfoy), Rhys Ifans (Xenophilius Lovegood), Evanna Lynch (Luna Lovegood), James Phelps (George Weasley), Oliver Phelps (George Weasley), Julie Walters (Molly Weasley), Mark Williams (Arthur Weasley), Bonnie Wright (Ginny Weasley), Robbie Coltrane (Rubeus Hagrid), Brendan Gleeson (Alastor Moody), David Thewlis (Remus Lupin), Alan Rickman (Severus Piton), Bill Nighy (Rufus Crimgeour), Imelda Staunton (Dolores Umbridge), Michael Gambon (Albus Silente), Domhnall Gleeson (Bill Weasley), Clémence Poésy (Fleur Delacour).

PAESE: Gran Bretagna, USA 2010
GENERE: Fantastico
DURATA: 146′

Reso invincibile dalla scomparsa del saggio Albus Silente, il perfido Lord Voldemort fa partire una caccia all’uomo senza precedenti per stanare l’acerrimo nemico di sempre, il diciottenne Harry Potter. Che comunque ha già le sue belle gatte da pelare: oltre a nascondersi, deve anche pensare a come trovare gli horcrux, amuleti magici che, se distrutti, eliminano il potere del malvagio stregone.

Prima parte del dittico tratto dal settimo – ed ultimo – romanzo di J. K Rowling, uscito nel 2007. Caso unico di una saga che conserva gli stessi interpreti dal primo all’ultimo episodio (eccezion fatta per Richard Harris, sostituito alla sua scomparsa da Michael Gambon), ovvero, gli attori crescono coi personaggi. La sceneggiatura di Steve Kovles si distanzia  dalla struttura narrativa dei film precedenti  catapultando Harry e compagni in un action movie d’inseguimento in cui i protagonisti non solo sono braccati, bensì per la prima volta si ritrovano lontanissimi da quel porto sicuro che era Hogwarts, scenario principale di tutti gli altri film. Anche l’atmosfera cambia radicalmente: pare di essere finiti in un film sulla seconda guerra mondiale, con la deriva nazistoide del Ministero della Magia (si processano e talvolta eliminano i mezzosangue perché non sono “puri”, e in tutto il paese vige un clima da Gestapo), e coi fuggiaschi resistenti nascosti nei boschi e intenti ad ascoltare da una radiolina i bollettini di guerra. La fotografia di Eduardo Serra lascia spesso il grigio in cui è sprofondata la saga (almeno dal quarto film in poi, ovvero dal risveglio di Voldemort) e riprende paesaggi e panorami sterminati e bellissimi che sembrano luoghi dell’anima; la regia di Yates cambia continuamente registro passando con disinvoltura dall’horror (la scena a Godric’s Hollw) alla fantascienza post-apocalittica, dalla fiaba (bellissima la rappresentazione della fiaba dei tre fratelli) al film bellico. L’unica cosa che manca è l’ironia, ma in effetti non c’è più molto da ridere.  La coerenza narrativa talvolta latita e qualche volta si è un po’ spaesati, ma per essere un film di transizione (nel senso che il finale della storia sarà soltanto nel film seguente) non è affatto male.

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 2000 - oggi, Genere Fantastico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Harry Potter e i doni della morte – Parte 1

  1. Arriva anche la recensione della seconda parte? Perchè credo che non sia ben fatta come questo primo episodio.

  2. Pingback: Harry Potter e i doni della morte – Parte 2 | Ne ho viste cose…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...