Il silenzio dei prosciutti

(The Silence of the Hams)

Regia di Ezio Greggio

con Billy Zane (Jo Dee Fostar), Dom DeLuise (Dottor Animal Cannibal Pizza), Ezio Greggio (Antonio Motel), Charlene Tilton (Jane Wine), Joanna Pacula (Lily Wine), Martin Balsam (Detective Balsam), Shelley Winters (Mamma di Antonio), Stuart Pankin (Putrid), Bubba Smith (Olaf), Rip Taylor (Mr. Laurel), John Astin (il Ranger), Nedra Volz (la moglie del ranger).

PAESE: USA 1994
GENERE: Comico
DURATA: 81’

L’agente dell’FBI Jo Dee Fostar è costretto a chiedere aiuto a un pericoloso ergastolano cannibale per incastrare un serial killer che ha ucciso 120 uomini in un mese. Intanto, la fidanzatina di Jo ruba 400mila dollari al suo capo e fugge in periferia, ma finisce a pernottare nel motel di Antonio, sadico schizofrenico che potrebbe essere proprio il killer…

Primo film di Greggio, da lui scritto, diretto e interpretato. Girato negli Stati Uniti. Assurgendo alla comicità demenziale di Mel Brooks e David Zucker, il comico italiano tenta la parodia de Il silenzio degli innocenti e Psyco, aggiungendovi anche riferimenti a Basic Istinct, Terminator, Misery non deve morire. Risultato imbarazzante: le gag (quasi tutte verbali) sono dozzinali come non mai, la trama non esiste, la comicità televisiva e infantile di Greggio – ammesso che funzioni in tv – non funziona sul grande schermo e stona nel contesto americano del film. Un macroscopico vuoto di idee. Regia (?) piatta e incapace di assecondare i tempi comici della comicità demenziale. Nemmeno le tantissime citazioni cinematografiche, banali e inserite un po’ a casaccio, riescono a nascondere la volgarità intellettuale dell’operazione. Le uniche due sequenze guardabili sono quella in cui il ladro passa attraverso lo split screen durante una conversazione telefonica e quella in cui Hitchcock pugnala Greggio per aver rovinato il suo film più famoso. Nell’affollato cast si scorgono Shelley Winters, Martin Balsam (che rifà lo stesso ruolo che faceva in Psyco), Bubba Smith (l’Hightower di Scuola di polizia) e John Astin (Gomez nella serie tv su La famiglia Addams), mentre la coproduzione di Julie Corman permette a Greggio almeno cinque camei di lusso: appaiono fulminei John Carpenter, Joe Dante, Mel Brooks, John Landis e Roger Corman.

Annunci

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 1971 - 2000, Genere Comico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il silenzio dei prosciutti

  1. merdolo swarowski ha detto:

    LUI E’ PUTRID, IL CAPO DI JOE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...