Batman – Il cavaliere di Gotham

Locandina(Battoman: Gossamu Naito, conosciuto anche col titolo anglofono Batman – Gotham Knight)

Regia di Shojiro Nishimi, Futoshi Igashide, Hroshi Morioka, Yasuhiro Aoki, Toshiyuki Kuboka

PAESE: USA, Giappone, Corea del Sud, 2008
GENERE: Animazione
DURATA: 73′

Sei episodi ambientati a Gotham City con protagonista l’uomo pipistrello. Se solo sapeste (Have I Got a Story for You): tre giovani skater raccontano ad un coetaneo di aver incontrato Batman quello stesso giorno. Fuoco incrociato (Crossfire): incaricati di scortare un criminale ad Akham, i detective Ramirez e Allen finiscono in uno scontro tra bande rivali. Prova sul campo (Field Test): Batman sperimenta un nuovo congegno magnetico che può deviare le pallottole. Il mostro delle tenebre (In Darkness Dwells): Batman aiuta la polizia a ritrovare un cardinale, rapito da Killer Croc. Attraverso il dolore (Working Through Pain): ferito da Killer Croc, Batman si aggira per le fogne di Gotham ricordando gli insegnamenti di Cassandra sul dolore. Deadshot (id.): Batman cerca di fermare lo spietato cecchino Deadshot, la cui prossima vittima potrebbe essere il commissario Gordon.

Prodotta da Dc Comics e Warner e realizzata dagli studi giapponesi Madhouse, Studio 4° C, Production I. G. e Bee Train, è una raccolta di sei brevi OAV (original anime video) ambientati nel periodo di tempo che intercorre tra gli eventi di Batman Begins e quelli de Il cavaliere oscuro (entrambi diretti da Christopher Nolan). I primi due episodi sono scollegati, gli altri quattro hanno un filo conduttore che li unisce. Tutti e sei sono disegnati con uno stile differente. È un cartoon divertente e scattante, magari non originalissimo ma assolutamente godibile. “Cupo, violento, visionario” (Mereghetti), è un film esplicitamente pensato per un pubblico adulto o, comunque, adolescente. Ogni regista presenta un punto di vista diverso – ed estremamente personale – sul personaggio, e ogni episodio è un’affascinante variazione sul tema dell’eroe. Il primo episodio è quello più intelligente e spassoso, il quarto quello più “adulto”, il terzo quello più elegante, e non solo a livello visivo. Gli altri tre sono normale amministrazione, ma restano ben lontani dalla bidimensionalità (artistica e concettuale) della serie tv. Tra gli sceneggiatori appaiono Brian Azzarello e Greg Rucka (autori del fumetto), David S. Goyer (Blade, Batman Begins) e Jonathan Nolan, fratello di Christopher. Uscito soltanto in Dvd, è una tappa fondamentale per i fan del cavaliere oscuro.

Voto

Annunci

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 2000 - oggi, Genere Animazione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Batman – Il cavaliere di Gotham

  1. Spider-Ci ha detto:

    A me invece non ha convinto molto. Sul lato grafico niente da dire, anche solo per il gusto di vedere i nipponici che si cimentano con il mito dell’Uomo Pipistrello, ma le storie purtroppo non sono niente di particolare….

    • nehovistecose ha detto:

      Io invece le ho trovate divertenti…non tutte, come ho scritto nella recensione, ma almeno tre secondo me meritano! E il tutto è parecchio superiore a qualsiasi episodio della serie cartoons…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...