Animali Fantastici e dove trovarli

(Fantastic Beasts and Where to Find Them)52789

Regia di David Yates

con Eddie Redmayne (Newt Scamander), Katherine Waterston (Porpentina “Tina” Goldstein), Dan Fogler (Jacob Kowalski), Alison Sudol (Queenie Goldstein), Ezra Miller (Credence Barebone), Samantha Morton (Mary Lou Barebone), Jon Voight (Henry Shaw Sr.), Colin Farrell (Percival Graves), Carmen Ejogo (Seraphine Picquery).

PAESE: USA, Gran Bretagna 2016
GENERE: Fantastico
DURATA: 133′

1926, New York. L’inglese Newt Scamander, cercatore di animali magici ed ex alunno della scuola di magia di Hoghwarts, sbarca negli States con una valigia piena di creature fantastiche. Si ritrova suo malgrado ad aiutare l’ex ispettrice del Magico Congresso Americano Tina Goldstein: insieme cercano di vederci chiaro su una serie di misteriosi attentati che rischiano di minare il precario equilibrio tra maghi e no-mag (non magici, equivalente USA di “babbani”)…

Nel 2001, in concomitanza con il quarto romanzo di Harry Potter, la Rowling ebbe la geniale pensata di pubblicare – a nome Newt Scamandro – uno dei libri scolastici di Harry, la guida Gli animali fantastici: dove trovarli. Quindici anni dopo arriva al cinema il film che parla di come, quando e perché il signor Scamander scrisse quel libro. Alla regia Yates, già responsabile degli ultimi tre Harry Potter (da L’ordine della fenice a I doni della morte), mentre lo sceneggiatore Steve Kloves, qui produttore esecutivo, ha abdicato in favore della Rowling stessa, che per la prima volta cura in prima persona lo script cinematografico di un suo romanzo. Scommessa riuscita. Pur restando ancorati all’universo di HP, Yates e la Rowling evitano di ripetere la formula e le strutture dei film della saga, riuscendo così a girare un’opera che sta in piedi benissimo da sola. Pieno di trovate sia visive che di scrittura, costruito su una trama per niente scontata, il film offre un ricco intrattenimento e bei personaggi, belle battute, gustosi colpi di scena. Geniale la trovata della valigia che nasconde un mondo, geniale l’aspetto della creatura malvagia impalpabile ma devastante, geniale il personaggio del no-mag Kowalski (bravissimo Fogler), operaio stufo di inscatolare che vorrebbe aprire una pasticceria tutta sua. Una volta tanto i mirabolanti effetti speciali sono al servizio della storia e non la soffocano, una volta tanto il 3D non è inutile ma gustoso. Insomma, da vedere. Johnny Depp appare in un cameo nel ruolo del potente mago oscuro Gellert Grindelwald. Previsti quattro seguiti.

Voto

Annunci

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 2000 - oggi, Genere Fantastico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...