Anything Else

(Anything Else)anything_else

Regia di Woody Allen

con Jason Biggs (Jerry Falk), Christina Ricci (Amanda), Woody Allen (David Dobel), Stockard Channing (Paula), Danny DeVito (Harvey), Fisher Stevens (Manager), Jimmy Fallon (Bob Styles), Kadee Strickland (Brooke), William Hill (lo psicanalista), David Conrad (Dr. Phil Reed), Adrian Grenier (Ray Polito).

PAESE: USA 2003
GENERE: Commedia
DURATA: 108’

Jerry Falk è un giovane autore comico newyorkese non riesce a sfondare. Fa amicizia con un collega più anziano, David Dobel, convinto che per far svoltare la sua carriera debba liberarsi di un logorroico agente e, soprattutto, di una giovinetta sbarazzina e stramba che gli ha fatto perdere la testa…

A prima vista (ovvero per un’ora buona di film), pare il “solito” Allen (solito tra virgolette perchè, anche quando è il “solito”, Allen resta sempre Allen): rottura della quarta parete, struttura temporale frammentata, piani-sequenza, musica jazz, l’autunno a New York, gli interni degli appartamenti del Greenwich Village. Poi qualcosa cambia. È uno dei suoi film più lunghi, più parlati, il primo dopo l’11 settembre 2001, il primo in cui un suo personaggio reagisce ai soprusi con la violenza. Questa rabbia, che pare il prodotto di una profonda frustrazione artistica, politica ed esistenziale, ne fa uno degli Allen più cupi (nonostante sia molto, molto divertente) e pessimisti. Anche uno dei più incazzati. Si è molto parlato della rinuncia di Allen al ruolo da protagonista come di un bagno d’umiltà; in realtà si tratta di una precisa scelta tematica che sottolinea una “circolarità” da sempre molto presente nel cinema del regista: quanto ci metterà l’ingenuo e innamorato Jerry a diventare come il cinico David? A sentire la battuta finale, molto poco. Il giovane Biggs, star di American Pie, dimostra di essere un attore superiore ai film che gli hanno fatto fare fino a questo momento, mentre la Ricci è una piacevole conferma nei panni di un personaggio femminile di raro squallore. Impagabili i macchiettoni di DeVito (l’agente Harvey) e Stockard Channing (Paula, la madre di Amanda).

Voto

Annunci

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 2000 - oggi, Genere Commedia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...