I morti non muoiono

(The Dead Don’t Die)

Regia di Jim Jarmusch

con Bill Murray (capo Cliff Robertson), Adam Driver (agente Ronald Peterson), Tilda Swinton (Zelda Winston), Chloe Sevigny (agente Minerva Morrison), Steve Buscemi (Frank Miller), Danny Glover (Hank Thompson), Caleb Landry Jones (Bobby Wiggins), Rosie Perez (Posie Suarez), RZA (Dean), Selena Gomez (Zoe), Tom Waits (Bob l’eremita).

PAESE: USA, Svezia 2019
GENERE: Horror
DURATA: 105’

Mentre l’asse terrestre si sta spostando a causa del climate change, nella sonnacchiosa cittadina di Centerville, Ohio, i morti si risvegliano dalle tombe e iniziano ad aggredire i divi. Una serie di disparati personaggi – compresi l’anziano capo della polizia Cliff e il suo secondo Ronnie – tenta di sopravvivere all’apocalisse…

Dopo aver affrontato i vampiri nel precedente Solo gli amanti sopravvivono (2013), Jarmusch passa agli zombi. Il film è sincero, intelligente, ma da questo incontro – zombi + Jarmusch (+ Murray, ovviamente) – era legittimo aspettarsi qualcosa di più: mancano le grandi trovate, i dialoghi non sono mai davvero eccezionali, la storia è tutto sommato prevedibile. Certo non mancano marchi di fabbrica come l’ironia stralunata e una serie di personaggi che sembrano vivere passivamente tutto ciò che gli accade intorno (con effetti ovviamente irresistibili), ma il film dà spesso l’impressione di girare su sé stesso. Gli spunti meta-cinematografici (come il fatto che Ronnie sappia già come andrà la storia perché, molto semplicemente, ha già letto il copione) potevano essere sviluppati un po’ meglio, e le uniche trovate davvero originali sono quelle legate al personaggio della Swinton (si ironizza anche sul fatto che molti sostengano che somigli ad un alieno). Anche le riflessioni più strettamente politiche – su capitalismo, consumismo, omologazione, razzismo (temi tipici dello zombi movie sin dai tempi di Romero) – sono trattate in maniera bozzettistica. Molte citazioni e ammiccamenti, tra cui uno memorabile diretto a Star Wars (di cui Driver – sempre più bravo – è protagonista). Camei come zombi di Iggy Pop, Carol Kane e Sturgill Simpson, cantante country autore della canzone The Dead Don’T Die, scritta appositamente per il film. Presentato a Cannes 2019.

Annunci

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 2000 - oggi, Genere Horror e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...