Gli amanti passeggeri

(Los amantes pasajeros)

Regia di Pedro Almodovar

con Javier Camara (Joserra Berasategui), Raul Arevalo (Ulloa), Carlos Areces (Fajardo), Lola Duenas (Bruna), Cecilia Roth (Norma Boss), Hugo Silva (Benito Moron), Antonio de la Torre (Alex), José Luis Torrijo (Signor Mas), Jose Maria Yazpik (Infante), Guillermo Toledo (Ricardo Galan), Blanca Suarez (Ruth), Paz Vega (Alba), Miguel Angel Silvestre (lo sposo), Laya Marti (La sposa).

PAESE: Spagna 2013
GENERE: Grottesco
DURATA: 90′

Un volo di linea diretto in Messico è costretto, per un’avaria al carrello, a volare in cerchio su Toledo nell’attesa di una pista libera per ospitare un atterraggio di emergenza. Mentre i passeggeri della classe turistica, pesantemente drogati dall’equipaggio, se la dormono beatamente, i tre steward gay cercano di intrattenere gli ospiti della businness, in una surreale atmosfera colma d’alcol, sesso e sordide rivelazioni…

Opera n° 20 di Almodovar, che torna all’umorismo simil-demenziale dei suoi primi film con una storiella abbastanza folle in cui l’aeroplano – appartenenente all’immaginaria compagnia aerea penìnsula, penisola – dovrebbe farsi metafora della società spagnola post crisi economica: la classe media ronfa senza accorgersi di nulla, i ricchi si svagano senza porsi troppe domande, mentre chi dovrebbe pilotare l’aereo (aka guidare il paese) non sa nemmeno da che parte cominciare. Omosessuale, ateo, libertario per natura, Almodovar s’inventa tre improbabili (+2) checche isteriche e non si fa troppi scrupoli quando deve parlare di sesso e di droga, ma forse stavolta è un po’ troppo programmatico nella sua trasgressione. Certo, il basso costo non lo aiuta (la scena dell’atterraggio, lasciata fuori campo per evidenti ragioni di budget, fa quasi tenerezza), ma è forte l’impressione di una barzelletta tirata troppo per le lunghe, e nemmeno il folto cast, servito da una sceneggiatura non sempre divertente, risolleva le sorti di questo film minore. Fotografia di José Luis Alcaine, musiche di Alberto Iglesias. Cameo iniziale di due degli attori feticcio del regista, Antonio Banderas e Penélope Cruz. Dopo una fugace apparizione in sala (come se anche i distributori ci credessero poco), il film è stato acquistato e reso disponibile da Netflix.

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 2000 - oggi, Genere Grottesco e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...