Agente 007 – Thunderball (Operazione Tuono)

(Thunderball)James%20Bond%20-%20Thunderball

Regia di Terence Young

con Sean Connery (James Bond), Claudine Auger (Dominique “Domino” Derval), Adolfo Celi (Emilio Largo), Luciana Paluzzi (Fiona Volpe), Martine Beswick (Paula Capan), Rik Van Nutter (Felix Leiter), Bernard Lee (M), Lois Maxwell (Miss Moneypenny), Desmond Llewelyn (Q), Molly Peters (Patricia Fearing).

PAESE: GB, USA 1965
GENERE: Spionaggio
DURATA: 130′

Il numero 2 della SPECTRE Emilio Largo ruba due testate nucleari e minaccia la NATO di farle esplodere sul suolo USA. A Londra si decide di pagare il riscatto, ma intanto James Bond è spedito alla Bahamas – dove Largo gestisce i suoi loschi affari – ad indagare…

Quarto film della saga e uno dei migliori, se non altro per la regia scattante e precisa, la sceneggiatura intrisa di pungente ironia, il ritmo instancabile, la policroma galleria di personaggi. Cresce il budget e aumenta lo spettacolo: strepitose le sequenze subacquee, sontuose le scenografie di Ken Adam (si veda il mirabolante motoscafo di Largo), meravigliosi – per l’epoca – gli effetti speciali. La sequenza della fuga nel Carnevale è una delle più tese e meglio girate dell’intera serie. Il Largo di Celi non sarà Goldfinger, ma con la benda sull’occhio e la piscina piena di squali è entrato di diritto nell’olimpo dei cattivi bondiani; così come la bella Auger, dolcezza e sessappiglio, divenuta una delle più amate “bond girl”. Pieno di dialoghi esilaranti (le schermaglie tra Bond e Q) e intriso in un audace erotismo (non solo per le scollature: c’è una scena in cui Bond bacia un piede della Auger per toglierle una spina), è molto violento ma anche estremamente godibile. Memorabile l’intro in cui Bond vola via con un futuristico (!) jetpack e, atterrato, esclama con la solita flemma: “un uomo di mondo non dovrebbe esserne mai privo”. Dopo aver passato il testimone a John Brownjohn nei due film precedenti, torna il titolista Maurice Binder, già autore dei credits di Licenza di uccidere che ricoprirà il ruolo fino al 1989 (Vendetta Privata). La canzone dei titoli è Thunderball, scritta da John Barry e cantata da Tom Jones. Raro caso di film tratto da un romanzo (di Fleming) tratto a sua volta da un soggetto cinematografico (di Fleming e Kevin McClory). Il secondo fece causa al primo, la spuntò, e nel 1983 poté girare Mai dire mai, sorta di remake non ufficiale (cioè non prodotto dalla EON di Seltzman e Broccoli) ma con Connery nuovamente nei panni di Bond.

Voto

 

Annunci

Informazioni su nehovistecose

Liberi Pensieri Cinematografici
Questa voce è stata pubblicata in 1895 - 1970, Genere Spionaggio e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...